BENEFICI PER LA SALUTE

Migliorare la salute umana

L’olio di krill ha molte applicazioni benefiche per la salute grazie alla sua composizione naturale unica di omega-3 EPA e DHA, fosfolipidi e colina.

I benefici del Krill Oil per la salute Umana

Sistema riproduttivo femminile

Si stima che 3 donne su 4 sperimentino alcuni dei sintomi che sono tipicamente associati alla sindrome premestruale (PMS), compreso un gruppo di sintomi emotivi di varia gravità come sentimenti di depressione del tono dell'umore, pianto, irritabilità o rabbia, ansia, tensione, affaticamento, mancanza di energia, marcato cambiamento di appetito (eccesso di cibo o desiderio di cibo specifico); i sintomi emotivi sono spesso accompagnati da sintomi fisici, come tensione mammaria o gonfiore, mal di testa, dolori articolari o muscolari, sensazione di "gonfiore" e aumento di peso. Gli studi hanno testato l'effetto dell'olio di krill o della formulazione di olio di krill nelle donne a cui è stata diagnosticata la PMS e hanno scoperto che l'integrazione con olio di krill allevia significativamente i sintomi emotivi e fisici.

Articolazioni

Gli Omega-3 svolgono un ruolo importante nella regolazione dell'infiammazione nel corpo, che può avere un impatto cruciale nella protezione delle nostre articolazioni per tutta la vita. L'osteoartrite (OA) è una malattia INFIAMMATORIA cronica caratterizzata da danni alla cartilagine. Il suo sintomo principale è il dolore alle articolazioni, che porta in alcuni casi alla disabilità. L'OA è diventata la principale causa di disabilità, con un aumento dell'incidenza dovuto all'invecchiamento della popolazione. Gli studi clinici sull'uomo, così come gli studi preclinici, hanno testato l'effetto dell'olio di Krill sui sintomi dell'OA o dell'artrite reumatoide e hanno scoperto che l'olio di krill riduce parametri come dolore, rigidità e compromissione funzionale.

Occhi

Gli Omega-3 sono particolarmente importanti per aiutare a mantenere gli occhi sani, con la più alta concentrazione di DHA nel corpo che si trova nella retina.

Fegato

La colina e gli omega-3 sono importanti per mantenere una sana funzione epatica e aiutano il corretto metabolismo dei grassi.

Cuore

L'olio di krill ha dimostrato di avere effetti benefici legati alla salute del cuore, come l'abbassamento dei livelli di trigliceridi a digiuno che sono un fattore di rischio per le malattie cardiache. I fosfolipidi aiutano il trasporto di omega-3 DHA attraverso la barriera ematoencefalica. Il consumo di pesce o di acidi grassi omega-3, in particolare EPA e DHA, è stato raccomandato da molte organizzazioni internazionali come l'American Heart Association, l'US National Institute of Health e altro. Gli studi hanno dimostrato che le diete integrate con EPA e DHA possono contribuire alla prevenzione delle malattie cardiovascolari (CVD). In uno studio clinico condotto da Enzymotec, è stato dimostrato dimostrato che l'olio di Krill K · REAL®, oggi Superba2 Krill Oil aumenta l'indice di omega-3 (la percentuale di EPA + DHA nei globuli rossi) in modo più efficiente rispetto all'olio di pesce, riducendo così il rischio di CVD

Cervello

I fosfolipidi aiutano il trasporto di omega-3 DHA attraverso la barriera ematoencefalica. Il cervello è uno degli organi con la più alta presenza di acido grasso omega-3 DHA. Studi osservazionali mostrano una correlazione tra alti livelli di consumo di pesce o livelli di DHA nel sangue e una diminuzione del declino cognitivo, suggerendo che gli acidi grassi omega-3 abbiano un effetto benefico sulla funzione cognitiva. Altri studi hanno testato l'effetto sul cervello dell'integrazione con acidi grassi omega-3 e hanno scoperto che il loro utilizzo nella prevenzione del declino cognitivo ha portato a dati molto promettenti. Gli studi dimostrano anche che l'integrazione con DHA aiuta a mantenere, e talvolta anche a migliorare, lo stato cognitivo di anziani, adulti, bambini e neonati.

01

OMEGA-3 (EPA & DHA)

Questi acidi grassi essenziali sono uno dei nutrienti più ricercati, con una vasta gamma di benefici per la salute per cuore, occhi, fegato, cervello, pelle e articolazioni.

02

FOSFOLIPIDI

I fosfolipidi aiutano gli omega-3 a integrarsi nelle membrane delle cellule del sangue portando a un livello più alto di omega-3 rispetto alle fonti di trigliceridi omega-3.

03

COLINA

La colina è un nutriente essenziale per molte funzioni del corpo come la segnalazione nervosa, il funzionamento del fegato e dei muscoli. Il nostro corpo non può fare abbastanza quindi dobbiamo ottenerlo dalla nostra dieta.

04

ASTAXANTINA

Questo antiossidante naturale conferisce all'olio di Krill il suo colore rosso, ma protegge anche l'olio dall'ossidazione, eliminando la necessità di aggiungere conservanti.

L'olio di krill aumenta l'indice di Omega-3 più velocemente degli olii di pesce

I fosfolipidi attaccati agli omega-3 dell'olio di krill aiutano a migliorare l'integrazione cellulare e l'utilizzo di EPA e DHA nel corpo. In particolare, aiutano nell'incorporazione di EPA e DHA nelle membrane dei globuli rossi, il che è correlato ai livelli di EPA e DHA nel cuore (8-10).

Uno studio di Ramprasath et al. 2013 (11) ha mostrato che quando quantità simili di EPA e DHA sono state somministrate come olio di krill o olio di pesce a 24 partecipanti alla salute in uno studio crossover di 4 settimane, l’olio di krill ha aumentato significativamente i livelli di acidi grassi omega 3 nel sangue e di conseguenza l’Indice Omega-3. Questo cambiamento era due volte più elevato dopo l’integrazione con olio di krill rispetto all’olio di pesce (11). I fosfolipidi sono il componente principale del trasportatore di omega-3 (EPA e DHA) attraverso la barriera ematoencefalica. Il DHA è particolarmente importante per la funzione, la struttura e il mantenimento del cervello in tutte le fasi della vita e rappresenta circa il 40% di tutti gli acidi grassi polinsaturi (PUFA a catena lunga) nel cervello. Studi preclinici hanno dimostrato che gli omega 3 (specificamente DHA) forniti con i fosfolipidi possono portare a livelli più elevati di incorporazione di omega-3 nel cervello (12,13). Sono in corso interessanti ricerche in quest’area per indagare su come ciò possa avere un impatto sulla funzione cerebrale e sul mantenimento di un cervello sano. Nel 2014, Aker BioMarine ha condotto uno studio su 300 soggetti con alti livelli di trigliceridi, un importante marker per il rischio cardiovascolare (CVD). Lo studio, pubblicato su Nutrition Research, ha rilevato che l’integrazione di olio di krill era associata a una riduzione del 10% dei livelli di trigliceridi. L’EPA e il DHA nell’olio di krill possono aiutare a ridurre il rischio di problemi di salute associati alla funzione cardiaca (15). I fosfolipidi sono un ingranaggio chiave per il deposito di questi omega-3 nelle cellule che ne hanno bisogno per restare sane, comprese quelle del cuore.

video a cura di Aker Biomarine, produttore leader mondiale di Krill Oil Superba, l'olio di Krill scelto per il Krill Oil Supremo.

Riproduci video

Il vantaggio dei Fosfolipidi

I fosfolipidi nell’olio di Krill forniscono gli omega-3 e la colina alle parti del corpo che ne hanno più bisogno, come cervello, cuore, occhi e fegato.